Val Lavizzara

Un fondovalle accogliente, fiumi impetuosi, riali e cascate, versanti boscati e rocciosi, vallate invitanti e selvagge, vette agevoli da raggiungere e montagne ardite che offrono stupendi panorami. Un vero paradiso per chi ama la natura, ma allo stesso tempo un libro aperto e colmo di segni lasciati dalla tenace popolazione alpina.

Peccia e la scuola di scultura

Il marmo -l'unico estratto in Svizzera- Ŕ la materia prima che ha dato vita ad un polo artistico dall'atmosfera peculiare, situato a 1300 m.s.l.m.

La chiesa di Mogno e l'Arch. Mario Botta

La costruzione, progettata dall'architetto Mario Botta, spicca tra le case dall'architettura tipicamente alpina grazie alla sua particolare struttura cilindrica tagliata diagonalmente. L'idea di forza trasmessa dalla muratura gioca con la leggerezza della copertura in vetro.

Fusio e i mulini

Fusio è senza dubbio un villaggio piacevole e pittoresco con le abitazioni raggruppate su di un pendio. Tra esse spicca il campanile della chiesa che sembra quasi sorvegliare il nucleo di case e scandisce il tempo di questa piccola comunità isolata.

Prato Sornico e le case signorili

Splendidi edifici conservati nel tempo caratterizzano un villaggio che fu a lungo il centro civile e religioso della comunitÓ di Lavizzara. Il palazzo della Giudicatura con le prigioni e la berlina spicca tra un esiguo gruppo di case raccolte attorno all'alto campanile di Sornico.