Il fiume Maggia e il paesaggio fluviale

Uno dei paesaggi alluvionali più selvaggi della Svizzera e tra i più maestosi d'Europa. Un affascinante territorio dove l'impetuosa dinamica alluvionale ha permesso la creazione di diversi ambienti naturali di elevato valore paesaggistico, naturalistico e ricreativo.

Il sentiero golenale che costeggia il fiume Maggia permette di scoprire gli affascinanti ambienti legati al fiume. In una quindicina di km² sono state individuate almeno 600 specie vegetali che rappresentano circa 1/4 della flora svizzera.

La zona alluvionale della Vallemaggia possiede ambienti naturali talmente ben conservati che alcuni tratti, in particolare quello tra Giumaglio e Someo, hanno acquistato un'importanza nazionale e internazionale. In caso di forti piogge la portata del fiume può aumentare di migliaia di volte!

Il fondovalle valmaggese è caratterizzato da una ricchezza e da una diversità di ambienti e di specie estremamente elevata: boschi umidi di ontano bianco, stagni e lanche, ambienti prativi, zone con sabbia e ciottoli, pozze d'acqua, ecc.

Info

Presso gli Infopoint locali è possibile trovare la guida dettagliata al percorso. Vallemaggia Turismo, 6683 Maggia, Tel.+41 (0)91 753 18 85

Link utili

Trova il segreto

Il percorso prende inizio a Lodano e percorre la sponda destra del fiume fino a raggiungere il paese di Giumaglio o fino a Someo, dove suggestive passerelle consentono l'attraversamento del fiume. Il rientro è possibile utilizzando i mezzi pubblici.

Coordinate: 46.261769N, 8.689143E

Lascia un commento

Inserire il no. 493

Commenti

Simona

Abbiamo passato un pomeriggio splendido grazie alle informazioni utili della guida. Le spiaggette di Maggia sono davvero bellissime, acqua limpida e tantissimo sole. Simona

10-08-27 09:55:18